La data della prima prova dell’esame di maturità 2017 è sempre più vicina. Ti stai preparando? Sai tutto sulle prove d’esame?

 

Da qualche settimana il Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ha reso pubblica la data della prima prove dell’esame di maturità 2017. Si parte mercoledì 21 giugno con il tema. Giovedì 22 è il turno della seconda prova, diversa per ogni indirizzo e lunedì 26 sarai chiamato a dimostrare tutte le tue conoscenze delle altre materie con la terza prova.
Nei giorni successivi invece, dopo aver dato l’ultimo controllo alla tesina e al programma, dovrai presentarti davanti alla commissione per la prova orale. Superata questa non ti resta che aspettare il voto di maturità 2017 e goderti le vacanze!

 

Le prove scritte.

metodo di studioA prescindere dall’indirizzo, tutti i maturandi d’Italia il 21 giugno dovranno affrontare la stessa prima prova, il tema. Il Miur metterà a disposizione 4 tipologie di traccia tra cui dovrai scegliere. In questi mesi farai alcune simulazioni della prima prova, cerca di allenarti su tutte le tipologie di tema. Le tracce le scoprirai solo la mattina dell’esame e quella della tipologia che hai sempre scelto in classe potrebbe non farti esprimere al meglio le tue capacità. Spesso all’esame di maturità gli studenti scelgono una traccia che non avevano mai sperimentato in classe. Non farti trovare impreparato!

Le tipologie già le conosci:

  1. Analisi del testo. Un brano di un autore italiano da analizzare
  2. Saggio breve o articolo di giornale. Qui potrai scegliere tra i temi storico-polico, artistico-letterario, tecnico-scientifico o socio-economico.
  3. Tema storico. Un argomento storico correlato di alcuni documenti su cui costruire il tuo elaborato.
  4. Tema di attualità. Viene fornito un argomento di attualità e, spesso, citazioni, articoli di giornale o altri documenti a cui poter fare riferimento durante la stesura del tema.

Potrai portare in classe soltanto il vocabolario di Italiano e avrai 6 ore di tempo per consegnare il tema.
Il giorno successivo è la volta della seconda prova. Ogni indirizzo ne ha una differente. Ad esempio il liceo classico quest’anno avrà una versione di latino, il linguistico una prova nella lingua L1 (l’inglese nella maggior parte dei casi), gli studenti del liceo scientifico invece dovranno risolvere problemi di matematica.
La durata varia da indirizzo a indirizzo. Il classico ha 4 ore per svolgere la versione mentre i licei artistici, coreutici e musicali hanno fino a 3 giorni consecutivi per svolgere la prova.
Terminate la prima prova e la seconda prova avrai qualche giorno per riposarti e ripassare le ultime cose.
Lunedì 26 giugno ti aspetta la terza prova. L’ultimo scritto dell’esame di maturità 2017. Questa prova è diversa per ogni scuola. Sarà la commissione infatti a scegliere materie (massimo 5), domande e durata.

 

La prova orale.

L’ultimo ostacolo tra te e il diploma è l’esame orale. Qui sarai davanti a tutta la commissione, con i tuoi professori e i commissari esterni. Potrai esporre la tua tesina e poi dovrai rispondere alle domande della commissione sul programma di tutte le materie svolto durante l’ultimo anno di liceo. Finita l’interrogazione si passa alla correzione delle prove scritte. In tutto la prova orale dura tra i 30 e i 40 minuti.

 

La tesina di maturità 2017.

licei a Padova libriDurante il colloquio orale avrai a disposizione tra i 10 e i 15 minuti per esporre la tua tesina alla commissione. La tesina è detta anche percorso pluri-disciplinare perché scelto l’argomento centrale dovrai collegare le varie materie. Non devi inserirle tutte ma fai in modo che siano presenti almeno quelle caratterizzanti per il tuo indirizzo di studi. Puoi elaborare la tua tesina in forma scritta, producendo circa quindici pagine oppure affidarti a mappe concettuali o presentazioni più innovative. Confronta le tue idee con i professori!

 

Il voto di maturità.

All’esame di maturità sarai ammesso con un punteggio, i crediti scolastici. A questo si aggiungono un massimo di 15 punti per ogni prova scritta, fino a 30 punti per l’orale. Infine la commissione sceglie se assegnarti 5 punti bonus. Con quale voto speri di diplomarti?

 

L’esame di maturità è la fine di un percorso lungo 5 anni, durante i quali sei diventato adulto. Ti stai preparando per l’esame? Cerca di non assentarti spesso, soprattutto quando ci sono simulazioni delle prove e, ovviamente, compiti in classe e interrogazioni!

Sono le ultime settimane di scuola durante le quali puoi dimostrare tutta la tua preparazione. Ti senti pronto per la maturità 2017?